"Convertitevi al podolicesimo
adorate il caciocavallo"

L'acquasala salverÀ il mondo,
Festival del podolicesimo garganico.


Uno spettacolo teatrale, musicale, gastronomico che risveglia i sensi anche dei sassi dei brulli paesaggi della nostra fonte ispiratrice:
la vacca. Con lei, per lei ed in lei parta la degna consacrazione, la conversione al movimento spirituale più antico ed innovativo di sempre: il PodolicesimoIl religioso, spirituale ritorno a quello che siamo veramente.

Il Reverendo Podolico

Ha come parrocchia il Gargano, ma non disdegna, anzi, andare a fare proseliti lontano dalla sua terra d’origine.

Evangelizza nuovi fedeli dal suo altare sul quale benedice caciocavalli, manco a dirlo podolici.

La sua eucarestia è a base di acquasala, la pietanza regina della civiltà contadina i cui ingredienti sono pane intostato, purissimo olio e quello che l’orto e la natura selvatica offre di stagione in stagione.

Le tarantelle Garganiche la musica sacra delle cerimonie da lui orchestrate. I paramenti sono i finimenti delle nobili ed aspre vacche podoliche venerate come neanche un indù potrebbe fare con Guamata.

C’è tanto di beatamente irreverente in tutto questo, ma se qualcuno avesse il coraggio di chiedere “se ci è o ci fa”, nella sua infinita onestà d’animo è quasi certo che andrebbe a non escludere né l’una ipotesi, quanto meno l’altra.

Quello fino ad ora descritto non è che una estrema sintesi di uno spettacolo intitolato “L’Acquasala salverà il mondo”, Un cooking show esperienziale, il cui “sacerdote” è inutile a questo punto stare ad additare, che parte dal teatrale, passa dal narrativo, tutto condito da musica tradizionale ed odori da fare assaggiare.

Uno spettacolo che ha già girato tutta l’Italia ed è passato agli onori della cronaca a Berlino, Francoforte, Stoccarda, Londra e Australia.

Convertitevi al Podolicesimo, Adorate il Caciocavallo.